\\ Home Page : Articolo : Stampa
VIGILI URBANI: INTEGRALISTI & CATTOLICI
di lucmu (del 09/05/2006 @ 16:30:19, in Sicurezza, linkato 845 volte)
Articolo di Luciano Muhlbauer, pubblicato su il Manifesto del 9 maggio 2006 (pag. Milano)
 
Una settimana fa avevamo presentato un’interrogazione e denunciato pubblicamente un corso di formazione per comandanti e ufficiali della Polizia Locale piuttosto curioso e inquietante. Infatti, il Consorzio Parco delle Groane, che associa 17 Comuni e la Provincia di Milano, e l’IREF, l’istituto regionale che si occupa di formazione per la pubblica amministrazione, hanno organizzato un seminario formativo dal titolo “Fenomeno religioso e rischio”, incentrato principalmente sulla religione islamica.
Oltre la bizzarria di un Consorzio per la tutela ambientale e paesistica che organizza corsi per vigili urbani che sembrano un addestramento per agenti dell’antiterrorismo e tutte le considerazioni circa l’opportunità e l’utilità di un tale approccio deformato alla realtà dell’immigrazione, ora sono emersi ulteriori elementi che destano viva preoccupazione.
L’IREF  e il Consorzio hanno affidato la gestione e la docenza del seminario formativo ad un istituto torinese, il CESNUR (Center for studies on new religions), fondato e diretto dall’avv. Massimo Introvigne, in questi anni al centro di diverse polemiche a causa dei suoi legami con l’organizzazione della destra integralista “Alleanza Cattolica”. Ma non finisce qui, poiché è sufficiente una breve ricerca su internet per scoprire che l’attuale direttore dell’IREF, prof. Lorenzo Cantoni, ha pubblicato nel corso degli anni diversi scritti sulla rivista “Cristianità”, organo di “Alleanza Cattolica”.
Rifondazione Comunista ha depositato oggi una nuova interrogazione all’assessore regionale alla polizia locale, Buscemi, per sollecitare un celere intervento della Giunta Regionale, affinché questo corso di formazione venga immediatamente sospeso e venga fatta luce sugli eventuali rapporti tra enti pubblici e ambienti dell’integralismo cattolico, nonché sui costi della collaborazione del CESNUR con l’IREF.
 
 
qui puoi scaricare l’interrogazione