\\ Home Page : Articolo : Stampa
CALENDARIO SCOLASTICO LOMBARDO: QUELLA STRANA QUOTA "OLTRE LA SCUOLA". PRESENTATA INTERROGAZIONE
di lucmu (del 30/01/2008 @ 11:27:38, in Scuola e formazione, linkato 1061 volte)
Il 21 dicembre dell'anno scorso, la Giunta regionale ha approvato con delibera il calendario scolastico regionale per l’anno scolastico 2008/2009, fissando l’inizio per il giorno 8 settembre 2008 e la fine per 16 giugno 2009, nel caso della scuola primaria e secondaria, e per il 30 giugno 2009, nel caso della scuola materna.
Tutto normale si direbbe, se non fosse per il piccolo particolare che la delibera introduce nel calendario anche una quota di “almeno sei giorni”, denominata “Oltre la Scuola”, per iniziative extra-curriculari dai contorni fumosi. Cioè, i contenuti e le modalità di attivazione di tale quota vengono rinviati a successivi atti amministrativi della competente Direzione generale di Regione Lombardia, che definiranno una “proposta progettuale”, finalizzata, tra l’altro, a dare “maggior visibilità alla Regione nell’azione di supporto all’innovazione e al cambiamento all’interno delle scuole” (sic).
Questa iniziativa, non solo priva di trasparenza, ma che prefigura un’ingerenza nell’autonomia delle istituzioni scolastiche, aveva provocato non poco disorientamento tra gli insegnati e i dirigenti scolastici. Tanto è vero che l’Ufficio scolastico per la Lombardia (www.istruzione.lombardia.it) è dovuto intervenire con una circolare del 15 gennaio per chiarire che l’iniziativa “Oltre la scuola” si caratterizza “come una opportunità” e “non certo come un obbligo”.
Comunque, considerata l’estrema fumosità del progetto formigoniano, nonché il contesto preoccupante definito dalla legge regionale n. 19/2007, abbiamo presentato oggi un’interrogazione all’Assessore competente, al fine di chiarire i contenuti, i tempi, le modalità e le finalità dell’iniziativa “Oltre la scuola”.
 
Qui sotto puoi scaricare il testo dell’interrogazione, nonché la delibera regionale sul calendario scolastico e la circolare dell’Ufficio scolastico.