\\ Home Page : Articolo : Stampa
A MILANO SARANNO 424 I MILITARI. ECCO COSA FARANNO
di lucmu (del 30/07/2008 @ 15:11:23, in Sicurezza, linkato 837 volte)
Questa mattina si è riunito in Prefettura a Milano il Comitato provinciale per l'ordine pubblico per decidere la dislocazione dei militari in città. Si tratta complessivamente di 424 uomini, che arriveranno a Milano tra il 4 e l’11 agosto, di cui 174 presidieranno postazioni fisse, 80 sorveglieranno il Cie (ex Cpt) di via Corelli e 170 pattuglieranno le strade.
Non tutti gli aspetti dell’operazione sono stati chiariti dal Prefetto, ma quello che ad oggi si sa è quanto segue:
Vigilanza postazioni fisse. Si tratta di circa 20 punti considerati a rischio, ma soltanto una parte è stata resa nota, cioè il Duomo (sic!), diversi Consolati -Usa, Cina, Israele e Paesi mediorientali-, le sinagoghe e altri luoghi di culto. Le unità impegnate in questo compito saranno formate soltanto da militari, senza la presenza di agenti delle forze dell’ordine, e disporranno anche di armi automatiche (non è chiaro se questo vale anche per il Duomo).
Vigilanza Cie-Cpt di via Corelli. In questo caso non si sa quasi nulla di preciso per quanto riguarda le regole d’ingaggio e il tipo di armamento ammesso. Tuttavia, in questa sede pare opportuno rammentare il fatto simbolicamente significativo che ben 80 militari addestrati per missioni di guerra sorveglieranno una struttura detentiva che può ospitare al massimo 112 persone, rinchiusi unicamente perché non in regola con il permesso di soggiorno e non accusati di alcun reato.
Pattugliamento del territorio. Alla fine le zone cittadine interessate saranno 11, ma quelle rese note e pattugliate sin da lunedì 4 agosto sono Stazione Centrale, via Padova e Baggio. I militari saranno in servizio prevalentemente di sera e di notte, si muoveranno a piedi (così si vedono, come aveva specificato La Russa) in pattuglie miste comprendenti due soldati e un agente delle forze dell’ordine (polizia, carabinieri o finanzieri), potranno procedere ad arresti e saranno armati con armi corte.
Che dire? Buona fortuna milanesi!