\\ Home Page : Articolo : Stampa
BILANCIO REGIONALE: TAGLIARE GLI STIPENDI AI LAVORATORI E AUMENTARLI AI DIRIGENTI
di lucmu (del 01/12/2005 @ 12:47:22, in Regione, linkato 947 volte)
Diminuire gli stipendi ai lavoratori e aumentarli ai dirigenti. Pare essere questa la filosofia che ispira l’emendamento alla manovra finanziaria presentato oggi in commissione dall’assessore Colozzi.
Infatti, all’articolo 1 l’emendamento prevede la riduzione delle spese di personale dell’1% rispetto al 2004, mentre l’articolo 6 prevede una modifica della legge regionale n. 16/96, per permettere ulteriori aumenti, nella misura del 20%, del trattamento economico di “un quarto del numero complessivo dei direttori generali e dei direttori centrali”.
Chiaro? Gli oltre 3000 dipendenti della Giunta e del Consiglio regionale, molti dei quali non superano 1000-1200 euro di stipendio mensile, dovranno fare i conti con i tagli imposti dalla pessima Finanziaria nazionale, mentre i dirigenti non solo non subiranno riduzioni dei loro lauti stipendi –equivalenti attualmente a quelli dei direttori generali delle Asl , ma se li vedranno addirittura aumentati!
Un gravissimo segnale. Verrebbe voglia di disquisire sulla moralità nella pubblica amministrazione oppure di ricordarsi delle parole roboanti della Lega di qualche mese fa che accusavano Formigoni di favoritismi di ogni tipo. Oggi in commissione, invece, il centrodestra ha votato compatto e senza esitazioni questo incredibile emendamento. Sarà che qualche dirigente da premiare con il superbonus è targato Lega Nord?
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer