\\ Home Page : Articolo : Stampa
MILANO-MORTARA: ASSESSORE CATTANEO IGNORA LE DECISIONI DEL CONSIGLIO. PRESENTATA INTERPELLANZA
di lucmu (del 31/01/2008 @ 16:42:40, in Infrastrutture&Trasporti, linkato 876 volte)
Che i rapporti istituzionali tra Giunta e Consiglio regionali non fossero idilliaci, lo sapevamo. E che il Presidente Formigoni tendesse a considerare l’assemblea legislativa un fastidio burocratico, anche. Ma quello che sta accadendo in relazione alla vicenda del raddoppio della linea ferroviaria Milano-Mortara nel tratto di Corsico ha dell’incredibile e del grottesco.
Infatti, dopo qualche anno che il comitato dei cittadini di Corsico e la stessa amministrazione comunale hanno cercato inutilmente un dialogo con l’Assessore alle Infrastrutture, Cattaneo, il Consiglio Regionale ha approvato il 19 dicembre scorso un ordine del giorno, con il quale impegna la Giunta ad adoperarsi, di concerto con i comuni e la provincia di Milano, per la convocazione della conferenza dei servizi, al fine di valutare l’ipotesi di interramento del raddoppio, proposta da tempo da Corsico.
Eppure, nonostante il voto consiliare, istituzionalmente vincolante, l’assessore Cattaneo continua a fare orecchie da mercante e non è stata promossa ancora alcuna iniziativa regionale, al fine di favorire la ricerca di una soluzione.
Riteniamo questo atteggiamento non soltanto irrispettoso nei confronti del Consiglio, ma soprattutto politicamente irresponsabile. Qui non si tratta nemmeno di giudicare se il progetto di interramento elaborato da Corsico vada bene o no, ma anzitutto di prendere atto che a Corsico c’è un problema, e cioè che buona parte della cittadinanza e il consiglio comunale all’unanimità ritengono l’attuale progetto non sostenibile per il territorio.
Il buon senso e la responsabilità vorrebbero che di fronte a questo fatto si aprisse un dialogo, un confronto democratico per evitare lo scontro con la popolazione locale, visto che i lavori sulla linea procedono imperterriti. Invece no, porte chiuse e silenzio, per non parlare del tempo perso. E ora c’è pure la crisi di governo.
Chiediamo all’assessore Cattaneo dove voglia arrivare. È disposto a provocare uno scontro frontale con la popolazione locale, pregiudicando così persino la realizzazione del raddoppio ferroviario in tempi certi? Dove sta il problema? Nel fatto che Corsico è governato dal centrosinistra?
Oggi abbiamo depositato un’interpellanza urgente all’assessore Cattaneo per sollecitarlo formalmente a dare seguito alle decisioni del Consiglio regionale. Se non sente la voce della responsabilità, almeno ascolti quella degli obblighi istituzionali.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
qui puoi scaricare il testo dell’interpellanza