\\ Home Page : Articolo : Stampa
CARTIERA DI VOGHERA: LICENZIAMENTO COLLETTIVO VA RITIRATO. PRESENTATA INTERPELLANZA
di lucmu (del 09/09/2008 @ 14:38:23, in Lavoro, linkato 1395 volte)
Oggi le opposizioni in Regione Lombardia hanno depositato unitariamente un’interpellanza, a firma dei consiglieri regionali Muhlbauer (Prc), Porcari (Pd), Squassina A. (Sd), Monguzzi (Verdi) e Storti (PdCI), in cui si chiede al Pirellone di intervenire con urgenza nella vicenda della Cartiera di Voghera (PV), al fine di evitare la chiusura del sito produttivo e il licenziamento delle maestranze.
Il gruppo Pro-Gest, proprietario della Cartiera di Voghera, aveva infatti avviato unilateralmente e senza preavviso la procedura di mobilità nel corso della chiusura agostana dello stabilimento. Ora la proprietà si dichiara disponibile non solo a riprendere la produzione, ma persino a moltiplicarla, purché le istituzioni autorizzino in cambio la costruzione di un termovalorizzatore. Tuttavia, la procedura di licenziamento non è stata ritirata, né è stato presentato un piano industriale o un progetto concreto di inceneritore.
 
“Oggi 36 lavoratori della Cartiera, più una ventina dell’indotto, rischiano di pagare il prezzo di una situazione di cui non portano alcuna colpa e responsabilità – dichiara Luciano Muhlbauer, primo firmatario dell’interpellanza. E con loro pagherebbe l’intero territorio vogherese, già colpito da diverse crisi aziendali ed occupazionali”.
“In tutta questa vicenda  - aggiunge Muhlbauer - colpisce la totale assenza di trasparenza e il comportamento per nulla limpido di molti protagonisti. Da una parte c’è la Pro-Gest, che si comporta da padre-padrone che non deve rispondere a nessuno, comunicando durante le ferie il licenziamento collettivo, per poi passare a un vero e proprio ricatto sulla pelle dei lavoratori”.
“Dall’altra - prosegue il consigliere regionale - c’è la strana vicenda della centrale elettrica esistente, la cui costruzione fu  autorizzata nel 2001 anche in virtù delle esigenze energetiche della Cartiera, ma che poi non è mai riuscita a fornire l’energia e il vapore necessari alla produzione. Oppure, potremmo citare l’altrettanto strano caso della proposta di inceneritore avanzata al Comune di Voghera già nel 2006, di cui il Sindaco si dichiara però all’oscuro, sebbene la Pro-Gest abbia reso pubblica la relativa lettera regolarmente protocollata”.
“Insomma - conclude Luciano Muhlbauer - ci sono tutti gli ingredienti perché una storia iniziata male finisca peggio. Per questo riteniamo che oggi sia imprescindibile un intervento urgente da parte di Regione Lombardia, affinché la vicenda sia ricondotta sui giusti binari. Cioè, che la Pro-Gest ritiri immediatamente la procedura di mobilità e che si attivi da subito un confronto trasparente tra azienda, istituzioni locali e organizzazioni sindacali tale da permettere ai lavoratori e alla cittadinanza di conoscere e valutare il piano industriale e il progetto di termovalorizzatore”.
 
Comunicato stampa
 
qui sotto puoi scaricare il testo dell’interpellanza