\\ Home Page : Articolo : Stampa
LA REGIONE PAGA AUTO BLU, AUTISTA E TELEFONO ALL'ONOREVOLE ABELLI. PRESENTATA SECONDA INTERROGAZIONE
di lucmu (del 20/10/2008 @ 15:15:41, in Regione, linkato 1190 volte)
L’onorevole Gian Carlo Abelli, parlamentare e numero tre di Forza Italia, ad oggi continua ad avere a sua disposizione un’auto blu e un autista dell’amministrazione regionale, nonché un ufficio al Pirellone, anche dopo le sue dimissioni da Assessore regionale, avvenute il 24 giugno scorso. Questo è quanto ci conferma ora formalmente la Giunta lombarda, rispondendo alla nostra interrogazione del 31 luglio scorso (vedi post su questo blog del 31 luglio scorso).
Una risposta alquanto scarna, a dire la verità, poiché conferma la circostanza, motivandola con un contratto di collaborazione, a titolo gratuito e senza vincolo di subordinazione, con il Presidente Formigoni, ma senza specificare i termini e i contenuti dell’incarico assegnato all’On. Abelli. Ecco perché oggi abbiamo presentato una nuova interrogazione, chiedendo di conoscere il testo e la durata del contratto e il costo per l’amministrazione regionale dei servizi messi a disposizione.
Tuttavia, non è certamente necessario attendere le ulteriori e doverose risposte della Giunta per poter esprimere il nostro vivo stupore. Ma come? Un deputato che in quanto tale percepisce una sua indennità e usufruisce di diversi servizi e facilitazioni ha bisogno che Regione Lombardia gli paghi automobile con autista, telefono e computer? E per fare che cosa poi? Esercitare le funzioni di parlamentare o quelle di dirigente del nascituro PdL oppure qualcosa d’altro?
E magari ci raccontano pure la favola nera del Ministro Brunetta, dove i responsabili unici dei guai e degli sprechi delle pubbliche amministrazioni sarebbero i malpagati lavoratori. Ma per favore!
Non ci scandalizziamo sicuramente del fatto che Formigoni e Abelli continuino a lavorare insieme al loro progetto politico. Questo è lecito e normale. Ma forse lo è un po’ meno confondere le attività di partito o di corrente con la cosa pubblica.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
qui sotto puoi scaricare la risposta dell’Assessore Colozzi e la nuova interrogazione