\\ Home Page : Articolo : Stampa
4 NOVEMBRE: CONSIGLIO REGIONALE PRENDE DISTANZE DA LA RUSSA. APPROVATO EMENDAMENTO PACIFISTA DI PRC, SD E VERDI
di lucmu (del 04/11/2008 @ 15:01:13, in Pace, linkato 994 volte)
A 90 anni dalla fine della grande carneficina, chiamata Prima Guerra Mondiale, il Consiglio Regionale della Lombardia si è sottratto alla retorica guerresca e ha lanciato un messaggio diametralmente opposto a quello del Ministro La Russa.
Infatti, stamani l’Aula ha accolto all’unanimità l’emendamento della sinistra - a firma dei Consiglieri Muhlbauer (Prc), Squassina (Sd) e Saponaro (Verdi) - che ha introdotto nell’articolo 1 della legge regionale per la “promozione e valorizzazione del patrimonio storico della prima guerra mondiale” il principio vincolante che le azioni della Regione debbano realizzarsi “con la finalità di sostenere la crescita della cultura della pace e della pacifica convivenza tra i popoli”.
Certo, non un fatto risolutivo, visto il vigore della campagna di Alleanza Nazionale e dei suoi Ministri, i quali vorrebbero revisionare la memoria dell’immane massacro che fu la Prima Guerra Mondiale, per celebrare, invece, una vittoria militare che nemmeno ci fu. Ma pur sempre un atto concreto e tangibile, poiché le attività educative e didattiche e i progetti culturali interregionali, previsti dalla legge, dovranno attenersi a questo principio.
In fondo, oggi e qui non poteva esserci modo migliore per rimandare al mittente la triste propaganda bellica di La Russa e per rendere omaggio alla memoria dei 600 mila contadini e operai italiani, mandati al macello per miseri giochi di potere e comandati da generali inetti e privi di scrupoli.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer