\\ Home Page : Articolo : Stampa
IL DIVIETO DI MANIFESTARE IN ALCUNI LUOGHI PUBBLICI A MILANO E' ILLEGALE E NON SARA' RISPETTATO
di lucmu (del 28/04/2009 @ 15:29:05, in Politica, linkato 1015 volte)
La sospensione permanente della libertà di manifestare in alcuni luoghi pubblici di Milano, tra cui piazza Duomo e Palazzo Marino, annunciata da Moratti, De Corato e Prefetto, è illegale e non sarà, da parte nostra, né condivisa, né rispettata. Anzi, qualora sciaguratamente il centrodestra dovesse davvero imporre tali divieti incostituzionali, inviteremo i cittadini alla disobbedienza.
Il tentativo di imbavagliare i cittadini, specie quelli che non la pensano come il centrodestra, si basa formalmente sulla direttiva del Ministro Maroni del 23 gennaio scorso, la quale rappresenta un autentico capolavoro di acrobazia giuridica. Infatti, essa tenta surrettiziamente di modificare le prescrizioni dell’articolo 17 della Costituzione e le stesse norme di legge in materia (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza), che prevedono il divieto di manifestare unicamente per “comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica”.
È questo palese carattere anticostituzionale che spiega il tentativo del centrodestra di coinvolgere nella decisione anche le forze politiche e sociali estranee alla maggioranza di governo, che così fornirebbero legittimità a un provvedimento illegittimo. Purtroppo a Roma il Pd e i sindacati confederali avevano collaborato e il prezzo l’hanno pagato poi gli studenti della Sapienza, a suon di manganelli. Auspichiamo pertanto che a Milano non si voglia ripetere questo madornale errore.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
qui sotto puoi scaricare il testo integrale della Direttiva Maroni sulle manifestazioni