\\ Home Page : Articolo : Stampa
FERROVIE: ANNULLATO LICENZIAMENTO DI DE ANGELIS. ORA DIRIGENTI FS RESPONSABILI DEL LICENZIAMENTO SI DIMETTANO
di lucmu (del 26/10/2009 @ 15:48:40, in Lavoro, linkato 728 volte)
La decisione del giudice del Tribunale di Roma di annullare il licenziamento del macchinista delle Fs, Dante De Angelis, e disporre il suo immediato reintegro, è un ottima notizia. E non solo per Dante, ma per chiunque abbia a cuore i diritti dei lavoratori e la sicurezza del trasporto ferroviario.
Con la sentenza del giudice del lavoro trova conferma anche in sede giudiziaria quello che la realtà dei fatti aveva già evidenziato. Cioè, che De Angelis ha ragione e i dirigenti delle Ferrovie dello Stato hanno torto marcio.
Anzi, non solo hanno torto, ma si sono comportati in maniera consapevolmente illegittima, per tentare di nascondere la verità e di “scoraggiare” altri lavoratori a denunciare i problemi di sicurezza. Infatti, De Angelis, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (Rls), era stato licenziato un anno fa perché aveva denunciato i problemi di sicurezza dei treni Eurostar, poi purtroppo confermati dai fatti, venuti a galla con gli spezzamenti degli Etr 500.
De Angelis ha fatto il suo mestiere e per questo ha rischiato di perdere il lavoro. Chi invece non ha fatto il suo mestiere e siede tuttora al suo posto, come se niente fosse, è il management del gruppo Fs, compreso l’amministratore delegato, Mauro Moretti.
Con la sicurezza non si scherza, specie nei trasporti, e quanto avvenuto con il caso De Angelis è di una gravità inaudita, poiché sono stati gli stessi vertici delle Fs a spingere per il suo licenziamento. Ecco perché riteniamo doveroso che i responsabili di questo atto illegittimo si dimettano.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer