\\ Home Page : Articolo : Stampa
ALFA ARESE: FIAT ANNUNCIA "TRASFERIMENTO" DI 143 OPERAI DI POWERTRAIN A TORINO. IL SILENZIO COMPLICE DI FORMIGONI
di lucmu (del 17/02/2010 @ 17:06:34, in Lavoro, linkato 927 volte)
Il silenzio di Formigoni non è più accettabile di fronte alla politica di deindustrializzazione della Fiat, ribadita oggi con l’annuncio ai sindacati del “trasferimento” di 143 operai della Powertrain da Arese a Torino, a partire dal mese di aprile.
Il silenzio del Presidente della Regione equivale anzi alla complicità, considerato il contenuto della nuova ipotesi di Accordo di Programma (AdP) sull’area ex-Alfa di Arese, deliberata dalla Giunta regionale il 10 febbraio scorso.
Infatti, l’AdP proposto dal Pirellone è sostanzialmente diverso da quello precedentemente concordato con i sindacati - mai attuato e decaduto nel 2007 -, poiché fornisce certezze soltanto circa la realizzazione di centri commerciali, affari immobiliari e parcheggi. Nulla di concreto, invece, è previsto per quanto riguarda le attività produttive e l’occupazione, visto che anche il tanto strombazzato “polo della mobilità sostenibile” è stato derubricato a “centro di ricerca per lo sviluppo di progetti finalizzati alla mobilità sostenibile”.
Insomma, il Presidente di questa Regione, Roberto Formigoni, deve smettere di giocare allo scaricabarile, ma deve assumersi le sue responsabilità. Anzitutto, convocando immediatamente le organizzazioni sindacali per chiarire e concordare i passi da intraprendere, sia rispetto a Fiat, sia rispetto al futuro dell’area ex-Alfa di Arese.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer