\\ Home Page : Articolo : Stampa
PROSPERINI: PATTEGGIAMENTO CONFERMA GRAVITA' QUESTIONE MORALE AL PIRELLONE
di lucmu (del 12/03/2010 @ 16:27:14, in Regione, linkato 1278 volte)
L’accordo di patteggiamento di 3 anni e 5 mesi di reclusione per Prosperini, raggiunto oggi tra la difesa dell’ex-assessore regionale e i Pm, conferma che al Pirellone esiste una questione morale grande come una casa.
Infatti, patteggiare non significa affatto essere mezzi innocenti, come a volte si cerca di far credere. Anzi, patteggiare significa ammettere di essere colpevoli –in questo caso di corruzione, turbativa d’asta e truffa- e rinunciare dunque al processo, puntando così ad ottenere un pena più lieve.
Ricordiamo questa elementare verità, perché da queste parti ancora riecheggiano le parole del Presidente Formigoni, pronunciate in Consiglio regionale il 18 dicembre scorso, il quale difese Prosperini paragonando il suo caso a quello Del Turco (finito con un’assoluzione) e con quello di Garlasco.
Noi criticammo aspramente le parole di Formigoni e gli applausi a scena aperta del centrodestra in Aula. E in cambio collezionammo un sacco di insulti da parte della maggioranza.
Ora la vita e la giustizia si sono incaricati a fare chiarezza. Forse, a questo punto, Formigoni deve qualche scusa. E soprattutto, dia da subito delle garanzie chiare e nette rispetto alla trasparenza e la moralità della prossima giunta regionale, qualora egli dovesse vincere le elezioni.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
Ecco due dei tanti lanci delle agenzie di stampa sul patteggiamento:
 
TANGENTI: PROSPERINI PATTEGGIA A 3 ANNI E 5 MESI, A REGIONE CIRCA 400 MILA EURO
 
Milano, 12 mar. (Adnkronos) - Accordo raggiunto tra i magistrati milanesi e la difesa di Piergianni Prosperini, l'ex assessore della Regione Lombardia arrestato per corruzione nell'ambito di un'inchiesta sul marketing del turismo regionale, per un patteggiamento a 3 anni e 5 mesi piu' altri 1.500 euro di multa.
Nell'intesa tra le parti, inoltre, e' stato pattuito un risarcimento di circa 400.000 euro a favore della Regione Lombardia. Intanto i legali dell'ex assessore hanno chiesto la revoca della misura cautelare in carcere con i domiciliari. Richiesta sulla quale i pm hanno dato parere favorevole.
 
(Cri/Zn/Adnkronos)
12-MAR-10 16:01
NNNN
 
Omnimilano-PROSPERINI, NO RISARCIMENTO MA CONFISCA PER 400MILA EURO
 
(OMNIMILANO) Milano, 12 mar - L'accordo di patteggiamento a 3 anni e 5 mesi di reclusione di Pier Gianni Prosperini non prevede il risarcimento di 400mila euro, ma in caso di accoglimento da parte del gup Gloria Gambitta determinerà la confisca della stessa cifra. È quanto si apprende in merito all'accordo tra accusa e difesa depositato oggi nella cancelleria dell'Ufficio gip.
Dei 400mila euro, 230mila corrispondono ai cinque conti correnti dello stesso valore della tangente contestata all'ex assessore sequestrati il 18 dicembre. Il resto corrisponde agli assegni contenuti in cinque cassette di sicurezza, pure sequestrate.
 
Abe
121625 mar 10