\\ Home Page : Articolo : Stampa
ALFA ARESE: PAROLE SINDACO DI RHO CONTRO OPERAI MOLTO GRAVI. PIUTTOSTO SI IMPEGNI PER MODIFICARE ACCORDO DI PROGRAMMA SULL'AREA
di lucmu (del 12/03/2010 @ 17:24:01, in Lavoro, linkato 837 volte)
Le dichiarazioni del Sindaco di Rho, Zucchetti, a proposito delle proteste degli operai dell’ex-Alfa di Arese nel Consiglio comunale di ieri sera (“mi sembra di essere ritornato agli anni '70: stesso clima di violenza e prevaricazione”, “…la città, che certamente non vuole ricadere nel clima degli anni di piombo”, ndr) sono molto gravi e dimostrano ancora una volta la sua inadeguatezza rispetto al ruolo che ricopre.
L’attuale Accordo di Programma sull’area ex-Alfa differisce, infatti, notevolmente da quello concordato e firmato anni fa con i territori e con le organizzazioni dei lavoratori. Quello di allora, tanto strombazzato da Formigoni nella campagna elettorale di cinque anni fa, prevedeva un piano di reindustrializzazione, quello di adesso soltanto centri commerciali, posteggi e poco chiare operazioni immobiliari.
Considerati, inoltre, gli annunci della Fiat di voler “trasferire” a Torino oltre 300 operai, non solo è comprensibile, ma ampiamente giustificato che i lavoratori siano preoccupati e anche un po’ arrabbiati.
Peraltro, non sono gli unici. Ci risulta che anche molti commercianti della città di Rho abbiano espresso forti preoccupazioni circa quello che succederà nell’area ex-Alfa. Zucchetti considera dei “violenti” anche loro?
Zucchetti, invece di praticare la politica degli insulti e dare dei violenti agli operai, dovrebbe chiedere al suo compagno di corrente (leggi: Comunione e Liberazione) Formigoni, di modificare l’AdP, affinché vengano rilanciate le attività produttive e l’occupazione.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer