\\ Home Page : Articolo : Stampa
ACQUA: FORMIGONI DEVE RITIRARE IL SUO PROGETTO DI LEGGE - SABATO 13/11 MANIFESTAZIONE AL PIRELLONE
di lucmu (del 12/11/2010 @ 16:09:54, in Diritti, linkato 3551 volte)
Il progetto di legge regionale sull’acqua, presentato da Formigoni, deve essere ritirato, perché la sua approvazione equivarrebbe all’esproprio dei cittadini lombardi del loro diritto di decidere su chi e come deve gestire la loro acqua.
Concordiamo, quindi, pienamente con quanto richiesto dai comitati lombardi per l'acqua pubblica, che organizzano la manifestazione di sabato mattina, a partire dalle ore 10.00, davanti al Pirellone.
Infatti, il progetto di legge è sostanzialmente identico alla bozza fatta conoscere a inizio agosto dal Corriere della Sera, che aveva suscitato forti proteste da parte dei comitati referendari e dei Comuni e persino una manifestazione davanti al Pirellone in piena estate.
L’unico senso di questo progetto di legge è quello di anticipare il referendum contro la privatizzazione dell’acqua, per il quale 237mila cittadini lombardi hanno firmato, imponendo con i fatti compiuti la privatizzazione della gestione dell’acqua pubblica in Lombardia, a prescindere dagli esiti della consultazione popolare.
Alla stessa logica arrogante è ispirata anche l’esautorazione dei Comuni e il conseguente passaggio delle competenze alle Province, previsto dal progetto di legge, che nulla c’entra con ragioni di efficienza gestionale o economica, ma che punta unicamente ad eliminare dalla scena quegli enti, cioè i Comuni, che due anni fa bloccarono il precedente tentativo di privatizzazione avanzato dal governo regionale.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
cliccando sull’icona qui sotto puoi scaricare il testo del progetto di legge n. 57, presentato il 27 ottobre scorso da Formigoni