\\ Home Page : Articolo : Stampa
19 MARZO A MILANO IN PIAZZA PER LIBERARE LA MUSICA E LA CULTURA E PER SOSTENERE LE RIVOLTE ARABE
di lucmu (del 18/03/2011 @ 16:27:13, in Movimenti, linkato 1200 volte)
Chissà, forse collaborerà anche il meteo e così sabato pomeriggio a Milano si potrà manifestare con qualche raggio di sole. Infatti, anche il 19 marzo è un giorno di mobilitazioni, al plurale, necessarie e giuste.
Anzitutto, c’è l’iniziativa promossa dall’Arci Milano in seguito alla chiusura dell’ennesimo circolo, La Casa 139, ad opera della Polizia Locale. Come sempre, l’input di tallonare i circoli Arci e possibilmente di chiuderli è arrivato verosimilmente dal vicesindaco con delega alla sicurezza, De Corato, ed è figlio di quell’idea oscurantista della città che non tollera spazi di socialità che siano fuori dalla logica della mercificazione o dal controllo politico della destra. Che si tratti di centri sociali, di circoli Arci o di locali indipendenti.
E non a caso, quell’idea di città ha partorita negli ultimi giorni anche la malsana, nonché illegale, trovata di voler dichiarare piazza della Scala zona off-limits per i cittadini in disaccordo con Moratti, De Corato e Lega.
Comunque sia, l’Arci ha lanciato l’appello Liberiamo la Musica, che ha già raccolto molte adesioni, anche oltre i confini dell’associazione, e l’appuntamento è per sabato pomeriggio, alle ore 15.00, in piazza Fontana, per un presidiocreativo e musicale per liberare la musica e la cultura a Milano.
Sempre sabato pomeriggio e sempre alle ore 15.00, con concentramento in piazzale Loreto, si terrà un corteoa sostegno delle rivolte dei popoli arabi e contro l’intervento militare, promosso da diversi soggetti in occasione della “giornata internazionale di solidarietà con la rivolta delle genti arabe e africane”, lanciata per il 20 marzo dall’assemblea dei movimenti sociali al Forum sociale mondiale di Dakar. Per info sulla mobilitazione visti il sito del Csa Vittoria o di Sinistra Critica Milano.
Ci vediamo in piazza!