Blog di Luciano Muhlbauer
\\ Home Page : Articolo
CANONI CASE POPOLARI: CENTRODESTRA TENTA DI SALVARE CAPRA E CAVOLI. NECESSARIA PIU' MOBILITAZIONE
CANONI CASE POPOLARI: CENTRODESTRA TENTA DI SALVARE CAPRA E CAVOLI. NECESSARIA PIU' MOBILITAZIONE
di lucmu (del 25/06/2008, in Casa, linkato 785 volte)
Il Consiglio regionale straordinario sulla casa si è concluso con un centrodestra che cerca di salvare capra e cavoli. Da una parte, ha dovuto formalizzare l’impegno a procedere in tempi brevi ad alcune modifiche della legge regionale n. 27 sui canoni, riconoscendo dunque la fondatezza delle numerose critiche e contestazioni. Ma, dall’altra, si è rifiutato di compiere l’unico atto conseguente e responsabile, cioè l’immediata sospensione dell’applicazione della legge, come richiesto da noi e da tutta l’opposizione.
E così continueranno ancora l’iniquità, l’incertezza e il caos determinati da un’attuazione sui generis di una norma sbagliata, dove le Aler applicano gli aumenti, mentre la maggioranza dei Comuni, a partire da quello di Milano, si rifiutano tuttora di farlo.
Riteniamo pertanto ancora più importante mantenere viva e forte la mobilitazione contro questa legge sbagliata, per impedire che l’odierno impegno del centrodestra si trasformi in qualche inutile e ipocrita operazione di maquillage.
Ribadiamo il nostro impegno affinché si giunga nel più breve tempo possibile a discutere nella Commissione consiliare competente le opportune e necessarie modifiche, nonché il nostro totale sostegno a tutte le iniziative di mobilitazione che i sindacati inquilini decideranno di promuovere.
 
Comunicato stampa di Luciano Muhlbauer
 
Articolotest Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
Condividi su Facebook
 
# 1
Salve,
giorni fa mi sono recato all'ALER per chiarire la faccenda aumenti affitto, nuova legge regionale, ecc.
Il concetto finale è che ho avuto un aumento secco del 50% (parlo chiaramente solo di affitto) senza nessun criterio di gradualità come sembrava in precedenza.
Preciso che l'aumento è stato calcolaro su un reddito uguale praticamente a quello del precedente Censimento/Aler.
Sino al 2010 rimane così, salvo i soliti aumentini Istat annuali.
Dovrebbero poi pure vendere l'appartamento. Si legge che il nuovo "Capo" dell'Aler dice che gli inquilini sono lì che aspettano questa vendita da anni ed ora verranno accontentati.
Ma probabilmente io sono una mosca bianca, in quanto:
1) Facevo fatica ad arrivare alla fine mese prima degli aumenti, figuratevi ora.
2) Essendo in pensione, quale miracolo dovrò escogitare per fare l'acquisto?
Ma questi signori pensano veramente al sociale o fanno gli affa
di  Dino G.  (inviato il 23/07/2008 @ 12:03:41)
Il seguente campo NON deve essere compilato.
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


facebook twitter youtube
Cerca  
Titolo

Titolo

Titolo
Antifascismo (86)
Casa (48)
Diritti (19)
Infrastrutture&Trasporti (38)
Lavoro (233)
Migranti&Razzismo (147)
Movimenti (124)
Pace (21)
Politica (105)
Regione (77)
Sanità (19)
Scuola e formazione (71)
Sicurezza (59)
Territorio (46)

Catalogati per mese:

Ultimi commenti:
Attention! Attention...
22/11/2017
di Mrs.Emilia Fedorcakova
Prove di grave e vel...
22/07/2016
di claudine
appoggio e sostengo ...
03/06/2016
di merina tricarico



20/07/2019 @ 12:33:54
script eseguito in 67 ms

Ci sono 107 persone collegate