Blog di Luciano Muhlbauer
\\ Home Page : Articolo
28 GIUGNO 2009–2010 - PRIMO ANNIVERSARIO DEL GOLPE IN HONDURAS: L’APPELLO INTERNAZIONALE DELLA RESISTENZA POPOLARE E DEMOCRATICA
28 GIUGNO 2009–2010 - PRIMO ANNIVERSARIO DEL GOLPE IN HONDURAS: L’APPELLO INTERNAZIONALE DELLA RESISTENZA POPOLARE E DEMOCRATICA
di lucmu (del 27/06/2010, in Pace, linkato 903 volte)
Il 28 giugno 2009 era riapparso il fantasma dei colpi di stato in America Latina. In quel giorno, in Honduras, i militari presero il potere con la forza ed arrestarono il Presidente legittimo, Manuel Zelaya. Ora è passato un anno, le tante chiacchiere internazionali contro il golpe si sono rilevate essere soltanto chiacchiera e il fantasma non se n’è più andato.
Ma un anno fa, in quel 28 giugno, era nata anche la resistenza popolare e democratica contro il golpe e in occasione del primo anniversario del golpe, che loro considerano appunto il primo anniversario della nascita della resistenza, gli oppositori hanno lanciato un appello internazionale, in cui ci chiedono di non lasciarli soli. Lo riproduciamo qui di seguito:
 
APPELLO INTERNAZIONALE
 
Il Frente Nacional de Resistencia Popular (FNRP) rappresenta gli interessi di tutto il popolo che continua a lottare contro l’attuale regime repressivo camuffato da democrazia. La resistenza cresce ogni giorno e si estende su tutto il territorio nazionale, coordinando le diverse agende politiche e sociali in un unico progetto con il quale si è cominciato a costruire i pilastri su cui verrà fondata una nuova società in Honduras.
Dopo il colpo di stato del 28 giugno 2009 è stato ridotto il già debole stato di diritto e il piccolo gruppo di imprenditori che ha sequestrato il legittimo presidente dei/delle honduregni/e ha mantenuto il potere con la violenza delle forze repressive (Polizia Nazionale e Forze Armate dell’Honduras), assassinando, picchiando, arrestando, abusando e obbligando all’esilio centinaia di honduregni e honduregne. I “golpisti” che hanno cacciato Manuel Zelaya Rosales sono gli stessi che ora presentano Porfirio Lobo come un burattino per continuare a consolidare il proprio regime di violenza.
Quello che i criminali non si aspettavano era l’enorme coraggio del popolo honduregno che ora ha deciso di lottare fino alla fine. La resistenza si basa sulla costruzione del potere popolare dalla base e sulla partecipazione diretta di tutti i settori nella costruzione di una proposta politica che dia risposte alla grave crisi che si sta vivendo nel paese.
Andiamo verso la Costituente per creare il quadro legale che ci permetta come popolo organizzato di riprenderci il destino della nostra patria e strapparlo dalle mani meschine del piccolo gruppo che mantiene sequestrato il governo.
I popoli del mondo hanno seguito da vicino la nascita della resistenza e il suo consolidamento. Ora siamo in un momento di una nuova prova di forza con la presentazione di più di un milione di dichiarazioni sovrane nelle quali come cittadini e cittadine disconosciamo questo governo illegale e illegittimo e invitiamo la popolazione a convocare una nuova Assemblea Nazionale Costituente.
Questo 28 giugno compiamo il nostro primo anniversario come Frente Nacional de Resistencia Popular (FNRP), ma non lo vogliamo fare ricordando l’attacco alla democrazia fatto dai golpisti, anzi, vogliamo celebrare la nascita della vera democrazia popolare che ha iniziato il suo cammino verso la rifondazione dello Stato e verso la costruzione di un futuro giusto per tutti e tutte.
La Resistenza Honduregna invita tutti i popoli del mondo ad essere parte di questo progetto rifondatore e rivoluzionario, a seguirlo da vicino e ad aggiungersi a quella che sarà la celebrazione del primo anno di questo cammino verso la vittoria.
Vi invitiamo a visitare il nostro sito officiale www.resistenciahonduras.net per conoscere da vicino le diverse attività che vengono realizzate e per scaricare i diversi documenti ufficiali e informativi, per invitare anche voi a questa data di resistenza che non è solo nostra ma di tutti i popoli in lotta nel mondo.
Il Frente Nacional de Resistencia invita tutte le persone, organizzazioni o gruppi di compagni e compagne che sono stati solidali con il popolo dell’Honduras ad accompagnarci con attività politiche di pressione contro il regime.
Questo 28 giugno nessuna voce rimarrà inascoltata e ogni presidio, marcia, comunicato, incontro o gruppo in appoggio agli honduregni e alle honduregne che scenderanno in massa nelle strade, si aggiungerà alla forza che oggi costruisce nel nostro paese il vero Potere Popolare.
Ringraziamo in anticipo per tutte le azioni che si realizzeranno e vi lasciamo i nostri contatti per stringere relazioni e permettere a tutto il popolo honduregno di sapere che non siamo soli e sole, che tutto il mondo lotta con l’Honduras in questa trincea di giustizia e dignità.
 
Un abbraccio solidale in Resistenza ai compagni e compagne internazionalisti.
 
Comisión Internacional (CI) – Frente Nacional de Resistencia Popular
Honduras, Centro América
 
P.S. vi segnaliamo che lunedì 28 giugno, alle ore 21.30, presso il Csa Baraonda -via Pacinotti 13, Segrate (MI)- si terrà un’assemblea pubblica con la partecipazione di Wilmer Ricky, rappresentante del FNRP (Frente Nacional de Resistencia Popular).
 
Articolotest Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
Condividi su Facebook
 
Nessun commento trovato.

Il seguente campo NON deve essere compilato.
Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.


facebook twitter youtube
Cerca  
Titolo

Titolo

Titolo
Antifascismo (86)
Casa (48)
Diritti (19)
Infrastrutture&Trasporti (38)
Lavoro (233)
Migranti&Razzismo (147)
Movimenti (124)
Pace (21)
Politica (105)
Regione (77)
Sanità (19)
Scuola e formazione (71)
Sicurezza (59)
Territorio (46)

Catalogati per mese:

Ultimi commenti:
Attention! Attention...
22/11/2017
di Mrs.Emilia Fedorcakova
Prove di grave e vel...
22/07/2016
di claudine
appoggio e sostengo ...
03/06/2016
di merina tricarico



21/05/2019 @ 23:53:06
script eseguito in 43 ms

Ci sono 76 persone collegate